Premio Marco Vigorelli 2017 – V edizione: risultati

Anche quest’anno vince il tema dello Smartworking

Il Premio Marco Vigorelli 2017, giunto alla V edizione, è stato vinto da Elisabetta Fermo, dell’Università degli Studi di Milano.

Il bando si rivolge a studenti che abbiano redatto una tesi di laurea magistrale nelle seguenti aree tematiche:

  • corporate family responsibility [la conciliazione famiglia-lavoro come leva strategica della corporate social responsibility; misurazione dei benefici azienda-dipendente nell’attuazione di politiche di conciliazione (indici, sistemi e best practices)];
  • welfare aziendale [CSR e secondo welfare (o strumenti di welfare aziendale): analisi sulle medie imprese italiane; gestione del personale: talenti e benefit in ottica di conciliazione famiglia-lavoro];
  • organizzazione aziendale [flessibilizzazione dei modelli di organizzazione del lavoro e work-life balance; nuove professioni e work-life balance: opportunità e problematicità; gestione del cambiamento aziendale in ottica work-life balance: buone pratiche e prospettive].

Elisabetta Fermo, con un diploma di Laurea magistrale in Management of Human Resources and Labour Studies, ha partecipato con una tesi dal titolo SMART WORKING AS AN ORGANIZATIONAL DEVELOPMENT AND CHANGE PROCESS. Il suo supervisor è il professor Massimo Lupi, mentre il suo co-supervisor è il professor Luca Solari.

La commissione di valutazione del Premio Marco Vigorelli 2017 era costituita da: Vittorio Coda (Bocconi e Comitato Scientifico di FMV), Isabella Crespi (Università di Macerata e Comitato Scientifico di FMV), Lucio Fumagalli (4Changing, Baicr e Comitato Scientifico di FMV), Mauro Macchi (Accenture), Piermario Lenzi (Stema Srl), Giacomo Vigorelli (Philips e CdA FMV).

Da parte di FMV, un grazie a tutti i partecipanti – che quest’anno erano 21 in totale e provenienti da varie università d’Italia – e ai commissari. E auguri alla vincitrice.

 

Share This