Il tempo dei padri. Scenari contemporanei della paternità

Qual è il ruolo dei padri oggi? E in che modo si può ripensare la paternità nel contesto aziendale e in ottica di conciliazione lavoro famiglia? Sono alcune delle domande alle quali ha risposto la tavola rotonda Il tempo dei padri. Scenari contemporanei della paternità organizzata dalla Fondazione Marco Vigorelli e coordinata da Isabella Crespi che si è tenuta a Roma all’Istituto Luigi Sturzo il 13 marzo.

Un dialogo che ha messo a fuoco la rilevanza della figura paterna, i suoi cambiamenti nel corso della storia e le speranze della rivalutazione di questa figura in un prossimo futuro.

Separazioni e divorzi alcuni dei temi al centro del dibattito. La difficoltà per i padri di stare vicini ai propri figli se la famiglia si divide, ma anche la consapevolezza del diritto naturale dei padri che deve sempre tenere come priorità i figli.

Cambiamenti culturali e impegno nell’educazione non vanno ripensati solo in ottica di vita personale, ma anche nell’ambito professionale. La sfida da accogliere è quella di incentivare soluzioni organizzative nelle quali le imprese riconoscano le diverse condizioni di vita dei dipendenti. Si tratta di diventare capaci di identificare le migliori soluzioni a sostegno dei loro contesti relazionali, valorizzando la famiglia come riferimento sociale imprescindibile anche dalla prospettiva economica.

In questo senso il tema della conciliazione lavoro-famiglia richiede soluzioni che aiutino a superare l’approccio conflittuale.

Il tema della paternity leave, richiede una particolare attenzione.

Per la Fondazione Marco Vigorelli ripensare alla paternità come a una risorsa significa studiare la famiglia come portatore d’interesse dell’azienda e il dipendente non come singola unità produttiva, ma come portatore sano di relazioni, inserito in un contesto di norme sociali che non va dimenticato.

Quali leve di cambiamento si prospettano? Come leggerle?

Tra il pubblico della tavola rotonda tanti padri, impiegati, liberi professionisti e accademici. A tutti i presenti, di fronte al contesto contemporaneo, in cui la crisi demografica porta ad interrogarsi sul futuro delle nuove generazioni, “ripensare” la figura dei padri è apparso uno snodo fondamentale.

Invito             Comunicato_Stampa

 

Gallery

Interventi

Share This