Comunicato stampa Self empowerment e work-life balance

Pubblichiamo il Comunicato stampa del workshop che si svolgerà martedì 25 febbraio 2014 alla Pontificia Università della Santa Croce.

Comunicato stampa 

Self empowerment e work-life balance 

Un workshop sulle pratiche innovative di conciliazione tra diritti individuali e visione dell’impresa

Come possono i dipendenti contribuire nel tempo all’impresa comune, nonostante i cambiamenti psicologici, relazionali e fisici che necessariamente caratterizzano la vita di ognuno? È la domanda alla quale vuole rispondere il workshop Self empowerment e work life balance organizzato dalla Fondazione Marco Vigorelli in programma martedì 25 febbraio 2014, alle 14.30 nell’aula 301 della Pontificia Università della Santa Croce.

L’evento programmato nell’ambito del Convegno “Personal flourishing in Organizations”, organizzato dalla Facoltà di Filosofia della Pontificia Università della Santa Croce, in partnership con MCE Research Centre, conta tra i suoi relatori manager di lungo corso come Paola Aruta di Procter & Gamble, Paola Fanelli di BNL-Gruppo BNP Paribas, Maria Rosa Rocco di The Coachingroup e Laura Tucci di Mercedes-Benz Italia. Agli interventi dei relatori, coordinati da Marina Mocciaro della Fondazione Marco Vigorelli, seguirà un dibattito.

La proposta di un dibattito sugli interventi specifici di work-life balance attualmente in essere nelle aziende che prendono parte all’incontro, mette a fuoco l’incidenza di percorsi innovativi di affiancamento del personale (coaching, mentoring, etc) nell’ottica di uno sviluppo del potenziale relazionale, oltre che professionale, dei dipendenti. E, soprattutto, sprona alla valutazione di eventuali cambiamenti individuali – ottenuti proprio mediante percorsi innovativi di affiancamento – che possano essere alla base di trasformazioni ambientali.

Di fronte alle sfide crescenti alle quali le organizzazioni economiche sono sottoposte, la Fondazione Marco Vigorelli intitolata al Senior Partner di Accenture scomparso nel 2002, si occupa da una decina d’anni di promuovere e sostenere il pensiero di un manager, imprenditore, aziendalista e consulente che ha contribuito all’affermazione di tante imprese economiche in Italia e in Europa. Di Marco Vigorelli, la Fondazione oggi porta avanti soprattutto l’interesse a sottolineare il ruolo della persona e dell’ambiente culturale all’interno del contesto aziendale per valutare e determinare il successo delle imprese nel tempo.

In tema di cultura della conciliazione tra lavoro e vita privata l’Italia ha ancora molta strada da percorrere. L’instabilità e l’elevata dinamicità dei contesti lavorativi richiedono un impegno ai dipendenti sempre crescente, sia in termini di quantità di lavoro che di coinvolgimento emotivo e cognitivo. Per questo si avverte sempre più la difficoltà di gestire il proprio tempo, avendo cura di non sacrificare al lavoro gli impegni personali e la vita familiare. In risposta a questo panorama le aziende di eccellenza stanno cercando di sviluppare una varietà di sistemi, programmi e percorsi di management per creare un ambiente professionale diverso che tenga di più in considerazione le relazioni, tanto professionali, quanto familiari.

La sfida da accogliere è quella di incentivare studi sui comportamenti organizzativi che rendano sostenibile nel tempo relazioni sempre più responsabili e caratterizzate da affidamenti reciproci, in cui è rilevante per le imprese saper riconoscere le condizioni particolari e identificare le migliori soluzioni con versatilità e secondo dinamiche che prevedano la relazione con il dipendente e l’ascolto delle sue esigenze.

SCHEDA TECNICA

Titolo workshop:Self empowerment e work-life balance

Data e orari: 25 febbraio 2014, ore 14.30

Sede: Pontificia Università della Santa Croce, Piazza di Sant’Apollinare, 49 Roma Aula 301, III piano

Organizzazione e contatti: Fondazione Marco Vigorelli

Via Morozzo della Rocca, 3

20123 Milano

Sonia Vazzano: gro.illerogivocram@onazzav.ainos, +39 324 7840084

Share This