Sperimenta la flessibilità, migliora la tua impresa

Il progetto per la diffusione nelle pmi lombarde di strumenti organizzativi a supporto della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro aiuta le imprese a sviluppare modelli organizzativi flessibili, grazie all’intervento diretto in azienda di uno specialista che definisce e sviluppa soluzioni concrete per massimizzare il benessere dei dipendenti garantendo, se non addirittura aumentando, la performance aziendale.

Il bando di Finlombarda, nell’edizione 2013, si rivolge a micro e piccole-medie imprese che presentano i seguenti requisiti:

  1. avere almeno una sede operativa attiva in Lombardia
  2. essere micro, piccole o medie imprese ai sensi del regolamento CE 800/2008. <249 dipendenti
  3. essere regolarmente iscritte al Registro delle imprese di una Camera di Commercio lombarda e/o all’Albo degli Artigiani o REA

A partire da un’analisi dei bisogni di conciliazione tra i tempi di vita e lavoro espressi dalla forza lavoro rispetto alle esigenze di produttività e di competitività dell’azienda, un consulente aiuterà l’impresa a sviluppare due strumenti:

Piano di flessibilità: un documento che definisce strumenti, informazioni e azioni volti ad introdurre un sistema di conciliazione tra vita privata e vita lavorativa per tutti i dipendenti.

Piano di congedo: un documento che costituisce un accordo tra l’azienda e la madre in congedo di maternità per gestire al meglio il periodo che va dalla notifica della maternità fino al rientro al lavoro.

Inoltre quest’anno le aziende che si iscrivono al bando hanno la possibilità di partecipare a una giornata di formazione sulla normativa relativa alla contrattazione di secondo livello, ottenendo così maggiori informazioni sugli sgravi fiscali e i vantaggi economici che da essi possono derivare. Sarà poi compito del professionista fornire supporto all’impresa nella stesura di un piano finalizzato alla progettazione di un accordo aziendale/territoriale.

Il numero di giornate di consulenza offerte dal progetto variano a seconda dei servizi richiesti dall’impresa, dato che è possibile partecipare al bando secondo una di queste tre modalità:
a) per stendere un Piano di Flessibilità; oppure
b) per stendere uno o più Piani di Congedo (uno per ciascuna delle donne/uomini con notifica di maternità/paternità presenti in azienda); oppure
c) per stendere sia il Piano di Flessibilità che uno o più Piani di Congedo.

Il periodo di consulenza è previsto tra maggio e ottobre 2013.

Vai alla pagina di Finlombarda

Share This