Time Welfare Balance

Time Welfare Balance è il nuovo portale per la provincia di Como attivato grazie ad un Progetto della Regione Lombardia da Il Seme Società Cooperativa Sociale Onlus da circa un anno.

Le aziende che diventano partner del portale hanno la possibilità di accedere a servizi di welfare, con la possibilità di usufruire di convenzioni e facilitazioni per i propri dipendenti. Le richieste di partenariato sono valutate secondo uno specifico iter definito dalla cooperativa.

FMV ha chiesto a Marina Bernasconi, presidente della cooperativa, di illustrare in maniera più approfondita i servizi offerti da questo portale

***

FMV: La tecnologia a servizio della conciliazione lavoro famiglia. È questa la carta vincente di Time Welfare Balance?

MB: La tecnologia contribuisce a facilitare l’incontro tra domanda e offerta di servizi di welfare. La missione di TWB è quella di semplificare e facilitare l’accesso da parte del singolo all’offerta territoriale, permettendo notevole risparmio di tempo nella ricerca e identificazione dei servizi disponibili.

 

FMV: Quali sono i servizi offerti da questo portale?

MB: Il portale offre due livelli di servizio: il primo livello permette, attraverso un motore di ricerca, di identificare e geolocalizzare i fornitori di servizi di welfare presenti sul territorio; il secondo livello è rivolto ai dipendenti delle aziende partner che possono scegliere, tra le offerte presenti, i fornitori direttamente convenzionati con la propria azienda allo scopo di godere di vantaggi, sconti, buoni, ecc.

 

FMV: Da dove nasce questa idea?

MB: Da tempo la cooperativa è impegnata nella promozione di politiche di conciliazione interne e di sviluppo di servizi di welfare aziendale. Così come la nostra, altre aziende del territorio avevano sviluppato progetti di conciliazione. TWB è diventato il crogiuolo di tutte le buone prassi, permettendo centralità e ottimizzazione dell’offerta di servizi. Il progetto, stimolato dall’esigenza di rendere stabili e sostenibili economicamente le politiche di conciliazione intraprese, permette lo sviluppo di strategie di costruzione di reti fra gli snodi pubblici e privati del territorio. L’ente capo fila è il Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese che insieme alle associazioni di categoria più rappresentative intende strutturare una rete territoriale condivisa, stabile ed economicamente sostenibile e quindi vantaggiosa, di interventi di welfare aziendale per i lavoratori al fine di migliorarne la vita privata e lavorativa.

 

FMV: Quali sono i risultati a pochi mese di distanza dal lancio?

MB: Stimolare l’interesse imprenditoriale verso le politiche di conciliazione e di sviluppo del benessere del lavoratore. L’esistenza stessa del portale, a dimostrazione della concreta possibilità di realizzare politiche di welfare in maniera strutturata e sostenibile, è diventata occasione di discussione in sedi pubbliche e private.

 

FMV: Prossimi passi e speranze per il futuro?

MB: Attualmente il numero di partner è di circa 20 tra aziende e cooperative per un totale di oltre 2000 dipendenti. Ci aspettiamo che nel giro di un anno questi numeri possano raddoppiare, in funzione del fatto che il numero dei fornitori di servizi registrati è in costante crescita, così come il numero delle convenzioni.

Contest Fotografico
Share This